La bellezza salverà il mondo.

Si terrà a Francoforte in Germania il 16-17 -18 agosto il Bucht Der Traumer Festival evento che ospita le maggiori organizzazioni non governative unite per sensibilizzare ed informare sulla crisi del Mediterraneo. Recita infatti una di queste organizzazioni in un post di Instagram che ha scelto l’artista Claudia Ottone con uno dei suoi quadri: ” La crisi nel Mediterraneo è tutt’altro che finita. Ecco perché siamo anche nel fine settimana al Bucht Der Traumer Festival: vieni allo stand della @seawatchcrew ed è proprio in questo post che è stata selezionata l’opera di Claudia Ottone, artista di Torino, come immagine rappresentativa della sensibilizzazione, della solidarietà e dell’informazione attraverso l’arte. L’evento raggruppa le maggiori ONG che attraverso incontri e seminari sognano di creare un movimento globale che tuteli le informazioni correttamente diffuse, la consapevolezza che ogni giorno muoiano delle persone in mare deve essere una priorità per far si che la popolazione senta l’urgenza di mettere fine a questa situazione. Il quadro scelto dalla Sea Watch Crew è “indifferenza” acrilico su tela su cui Claudia Ottone ha impresso in modo crudo ma elegante  un’immagine potente a tal punto da farla diventare testimonial di uno dei più importanti eventi di solidarietà.“Sono rimasta stupita quando ho scoperto di essere stata scelta ma la soddisfazione più grande è sapere che lo spirito del mio quadro sia stato colto nella esatta espressione dei sentimenti che ho provato mentre lo dipingevo.” Questo quanto risposto da Claudia Ottone alle nostre domande.Il principe Miškin nell’Idiota di Dostoevskij afferma:”La bellezza salverà il mondo” e noi ci auguriamo, vista la bellezza dell’opera scelta per questo evento, che abbia ragione.

“Indifferenza” Acrilico su tela
“Passa sopra, passa oltre, passa avanti , passa e basta. Ma si vede solo quando ci si posano gli occhi. Se te lo raccontano lo devi immaginare ed allora forse il colore del dolore si scioglie in quella distesa d’acqua che lava i peccati del Mondo, ma li lava per chi muore, non per chi passa voltando lo sguardo o immaginando che sia diverso, finto, facile. Una volta sciolto e dissolto la colpa di chi dimentica e ignora sarà nutrita di tutte quelle particelle di dolore che accarezzeranno la riva delle meritate vacanze.”